Per informazioni tel. +39 06 5816427

Contatti

CARTOGRAFICAVISCEGLIA
Via F. D. Guerrazzi, 15
00152 Roma
info@visceglia.it
Tel. +39 06 5816427

Partita Iva 09565210581 C.C.I.A.A. di Roma n. REA 787470

Carte personalizzate

Possiamo personalizzare qualsiasi cartina presente sul nostro catalogo sia nelle dimensioni che nei colori, anche per una sola copia. Possiamo inserire il vostro logo e altri simboli a vostro piacimento.

Inviateci una richiesta a info@visceglia.it sarete sorpresi dei risultati e dei costi.

Riconoscimenti

Cerca nel Blog

Ruolo della cartografica nella pianificazione urbanistica e territoriale

Ruolo della cartografica nella pianificazione urbanistica e territoriale

 (0)    0

  Blog I love maps

Quando si pensa alle carte geografiche, risulta automatico collegarle al loro ruolo didattico. In realtà, la cartografia fornisce a tante attività umane un contributo variegato ed imprescindibile, e costituisce quindi uno strumento di eccezionale valenza pratica.

Tra le sue utilità più importanti, in tal senso, c'è la funzione di supporto e riferimento svolta a vantaggio della cosiddetta "pianificazione territoriale".

Tale disciplina è fondamentale per l'organizzazione della società e la tutela della qualità della vita, sia dell'ambiente che dei suoi abitanti.

Una corretta pianificazione, infatti, è importantissima per suddividere e gestire una determinata area geografica in modo da garantire alla popolazione i migliori servizi ponendo allo stesso tempo un freno all'eccessiva "antropizzazione".

Con la pianificazione territoriale, le autorità e gli enti statali si propongono una equilibrata ripartizione della popolazione e delle attività economiche, così da promuovere uno sviluppo sostenibile per la difesa dell'ambiente e delle risorse: ciò significa operare una scelta razionale nella concentrazione e nella localizzazione degli agglomerati urbani, che dovranno possedere alcuni requisiti ideali (prossimità alle vie di comunicazione, rispetto delle aree verdi e del patrimonio culturale, condizioni favorevoli ad una crescita economica ordinata, sfruttamento regolato delle risorse, ecc.).

Carta geografica con cap della Regione Piemonte

La pianificazione territoriale, quindi, coinvolge un ampio spettro di settori professionali, fra cui l'edilizia, i beni culturali, l'ecologia, l'urbanistica, la geologia, l'ingegneria, l'analisi del territorio, la sociologia, l'economia, l'architettura.

Nel contesto di questa imponente e variegata opera, le carte geografiche costituiscono da sempre un punto di riferimento indispensabile. In questi casi non si ricorre ad un'unica tipologia di cartina: ogni carta geografica, infatti, possiede una specificità alla quale la pianificazione territoriale può di volta in volta attingere.

Le cartine fisiche, ad esempio, consentono di aver sempre ben presenti limiti e caratteristiche naturali (monti, fiumi, laghi, colline, coste, ecc.): ciò aiuta a stabilire la localizzazione e l'estensione ideali delle zone edificabili, nonché a programmare l'apertura di nuove strade e la miglioria di quelle già esistenti.

Non meno utili sono le cartine stradali: fornendo un quadro completo della rete viaria, sono preziose per gli interventi che riguardano i servizi al cittadino (scuole, parchi, ecc.) e lo sviluppo commerciale (negozi, centri commerciali, stabilimenti industriali, ecc.).

Le cartine amministrative, invece, rappresentano un valido supporto per le opere pubbliche e per vari tipi di assistenza (il trasporto, la sanità, la pubblica amministrazione), in quanto forniscono precisi e dettagliati riferimenti sui confini dei comuni e delle province.

 (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha