Per informazioni tel. +39 06 5816427

Contatti

CARTOGRAFICAVISCEGLIA
Via F. D. Guerrazzi, 15
00152 Roma
info@visceglia.it
Tel. +39 06 5816427

Partita Iva 09565210581 C.C.I.A.A. di Roma n. REA 787470

Carte personalizzate

Possiamo personalizzare qualsiasi cartina presente sul nostro catalogo sia nelle dimensioni che nei colori, anche per una sola copia. Possiamo inserire il vostro logo e altri simboli a vostro piacimento.

Inviateci una richiesta a info@visceglia.it sarete sorpresi dei risultati e dei costi.

Riconoscimenti

Cerca nel Blog

Festa della Mamma: origini e idee regalo

Festa della Mamma: origini e idee regalo

 (0)    0

  Blog I love maps

Come la Pasqua, anche la Festa della Mamma non ha una data fissa, ma viene celebrata la seconda domenica di maggio. La Festa della Mamma 2018 sarà il 13 maggio. Vediamo quali sono le origini di questa ricorrenza e come possiamo vivere questo giorno speciale celebrando l'amore che proviamo per la mamma.

Nelle tradizioni più antiche la festa della mamma era simbolo di un passaggio dal freddo invernale alla vita primaverile in cui tutto rinasce. Secondo molti studiosi sarebbe legata alla primordiale Grande Madre, divinità portatrice di vita, il cui culto, potrebbe risalire addirittura al neolitico. C’è chi invece pensa sia nata con gli antichi greci e romani, le cui feste in onore delle divinità femminili si legavano alla vita contadina e al mese del raccolto per eccellenza, maggio, quando si celebrava la dea greca Demetra, Cerere per i romani. Se il culto della donna in quanto madre e procreatrice arriva da molto lontano, molto più recente è la scelta di dedicare una giornata a tutte le mamme del mondo.

L’istituzione della festa

A parlare della Festa della Mamma per la prima volta nel maggio del 1870 fu Julia Ward Howe, attivista pacifista e abolizionista, che propose di fatto l'istituzione del Mother's Day for Peace (Giornata della madre per la pace), come momento di riflessione contro la guerra. Tuttavia la sua idea non fu accolta. Il merito della Festa della mamma così come lo conosciamo noi si deve ad Anna M. Jarvis: una convinta femminista che, il 10 maggio 1908, scelse di organizzare una grande festa in memoria di tutte le madri americane. Questa celebrazione conteneva in se anche la promozione di scopi umanitari e benefici, come il miglioramento delle condizioni igieniche nel corso del parto. Invece, fino a qualche decennio fa, si pensava che la Festa della mamma avesse un unico fondatore, cioè il presidente statunitense Woodrow Wilson, che per primo ne proclamò la nascita il 9 maggio 1914, istituendone la ricorrenza ogni seconda domenica del mese di maggio

In Italia

Da noi la festa arrivò dapprima in epoca fascista, quando il 24 dicembre 1933 si inaugurò, per motivi propagandistici, la prima “Giornata della madre e del fanciullo”, tradizione sospesa nel corso del conflitto. Ed è solo negli anni Cinquanta che la festa trova un nuovo corso. Da una parte un sacerdote di Assisi, don Otello Migliosi, scelse di tornare a celebrare le mamme nel piccolo borgo di Tordibetto ad Assisi, dove dal 1957 ad oggi la festa è tra le più sentite dell’anno. Più laicamente, un anno prima, l’allora senatore e sindaco di Bordighera Raul Zaccari istituì il medesimo giorno di festa per la popolazione del suo Comune, nel 1956. Nel 1958 diventa una festa civile a tutti gli effetti, quando lo stesso Zaccari presenta un disegno di legge al Senato per festeggiarla ogni anno in tutte le famiglie italiane. Inizialmente la scelta ricadde sulla data dell’8 maggio, ma nel corso degli anni 2000 la data si è legata a quella della maggioranza delle altre nazioni, ovvero la seconda domenica del mese di maggio.

In molti paesi però la data è molto diversa: in Norvegia, ad esempio, si festeggia ogni seconda domenica di febbraio, in molti paesi dell’Est Europa, chi provengono dalla tradizione sovietica, questa festa è accumunata alla Festa della Donna e cade l’8 marzo. Dall’Irlanda alla Nigeria, dal Regno Unito all’Isola di Man, molte nazioni seguono la tradizione cattolica o protestante e attendono la quarta domenica di Quaresima per festeggiare le mamme in quella che chiamano il Mothering Sunday o Domenica materna (quest’anno, l’11 marzo 2018). Il legame con l’avvicendarsi delle stagioni spiega invece la scelta di altri Paesi, molti dei quali arabi, di festeggiare nel giorno dell’equinozio di primavera, il 21 marzo. Il Día de las Madres o Dia da Mãe in Spagna e Portogallo si festeggia ogni prima domenica di maggio, mentre in Francia cade ogni ultima domenica di maggio.

Siete indecisi su cosa scegliere come regalo per la festa della mamma? Non fatevi cogliere impreparati per questo 13 maggio! Abbiamo pensato ad alcune idee per fare un pensiero originale e chic in onore del suo giorno speciale.

 Fiori con carte geografiche

Il linguaggio dei fiori è un modo romantico e sofisticato di mandare messaggi d’amore. Ecco perché per la festa della mamma bisognerebbe preparare un bouquet speciale, facendo attenzione ai gusti della mamma, ma anche ai significati delle composizioni, per rendere ancora più speciale questa giornata. Aggiungete sempre un bel biglietto, magari fatto a mano. Il fiore per eccellenza è ovviamente la rosa, uno dei fiori più amati dalle donne. Meravigliose anche le calle, un fiore puro e delicato che potete scegliere in moltissimi colori diversi.

calla con carta geografica cartografica visceglia

rosa con carta geografica cartografica visceglia

Quadernini con carte geografiche

Se avete una mamma sempre super organizzata, potete scegliere un quaderno, per essere utilizzato come diario segreto, per disegnare, creare un album dei ricordi, un quaderno di viaggio, scrivere i propri sogni, gli appunti e le ricette di cucina, come rubrica telefonica o per scrivere un libro. Dovete solo scegliere il quaderno giusto!

quaderni di viaggio cartografica visceglia

                quaderni di viaggio cartografica visceglia

Tovagliette americane con carte geografiche

Un idea originale è quella delle tovagliette americane con le carte geografiche, adatte sia per un breve spuntino che per gustare un buon pranzo in compagnia di familiari e amici o per sorseggiare un caffè o un tè all’aperto con una persona cara, magari tu! Potete scegliere il soggetto preferito sul nostro sito.

tovagliette americane cartografica visceglia

 (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha