Per informazioni tel. +39 06 5816427

Contatti

CARTOGRAFICAVISCEGLIA
Via F. D. Guerrazzi, 15
00152 Roma
info@visceglia.it
Tel. +39 06 5816427

Partita Iva 09565210581 C.C.I.A.A. di Roma n. REA 787470

Carte personalizzate

Possiamo personalizzare qualsiasi cartina presente sul nostro catalogo sia nelle dimensioni che nei colori, anche per una sola copia. Possiamo inserire il vostro logo e altri simboli a vostro piacimento.

Inviateci una richiesta a info@visceglia.it sarete sorpresi dei risultati e dei costi.

Riconoscimenti

Cerca nel Blog

Affresco di Taddeo di Bartolo al Palazzo Pubblico di Siena

Affresco di Taddeo di Bartolo al Palazzo Pubblico di Siena

 (0)    0

  Blog I love maps

All’interno del Palazzo Pubblico di Siena si trova uno dei musei italiani tra i più interessanti: il Museo Civico.

Qui si trova una serie di sale che racchiudono capolavori dell’arte toscana. Lo stesso Palazzo Pubblico è un’opera d’arte, perché con la sua particolare sagoma gotica, da oltre 700 anni domina su Piazza del Campo, una delle più belle piazze italiane e forse del mondo.

In questo palazzo sono passati tutti i maggiori fatti storici della città. Proprio alla ricerca di opere d’arte di cui è ricco questo luogo un posto speciale merita la Sala del Mappamondo, risale all'epoca della costruzione del primo nucleo del palazzo (1297-1310), questo ambiente maestoso è interamente affrescato. Situata al primo piano del palazzo, assunse l'aspetto attuale solo nel XIV secolo, anche se alcuni degli affreschi datano ai due secoli susseguenti.Venne fatta decorare, sempre su commissione del Governo dei Nove, tra il 1314 e il 1330.

sala mappamondo

Il nome di questa Sala deriva dal grande mappamondo girevole che si trovava in posizione rialzata nella sala, recante con una tela dipinta da Ambrogio Lorenzetti e raffigurante la mappa del mondo fino ad allora conosciuto, con particolare riferimento ai possedimenti della Repubblica di Siena. L'opera è oggi perduta e vi rimangono solo le impronte sulla parete del suo andamento girevole.

sala mappamondo siena

L'immagine che si trova al centro del sottarco, tra la sala del Mappamondo e l'anticappella di palazzo Pubblico, è una mappa di Roma realizzata da Taddeo di Bartolo, affresco dipinto a Siena nel 1407.

L’affresco raffigura la Pianta di Roma con figure di Giove, Marte , Apollo e Minerva. A quei tempi il concetto di turismo non c’era, si viaggiava o per affari o per pellegrinaggi. Sono rappresentati, infatti,  i maggiori monumenti che vedevano i forestieri arrivando a Roma, le chiese, gli archi, gli acquedotti e le colonne.

E’ molto emozionante vedere una mappa del 1400 e vedere, sopratutto, con gli occhi dei pellegrini “la città eterna”,  così come appariva loro appena arrivati a Roma.

 (0)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha